Riportiamo integralmente la Lettera aperta al Presidente Zingaretti " Noi cittadini di Fonte Nuova e la nostra transumanza con i bus pubblici" redatta da un Nostro Concittadino e attivista del Movimento 5 Stelle che ben rappresenta la situazione di estremo disagio che i nostri Pendolari giovani e meno giovani subiscono ogni giorno per spostarsi dalla periferia alla Città. La lettera è stata inviata al noto Giornale On Line " Colibrì News" in data 21 Novembre 2016 ed è statà immediatamente pubblicata.

"Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta del cittadino Giorgio Biondi di Fonte Nuova.

Lettera Aperta

Al Presidente della Regione Lazio
     Dott. Nicola Zingaretti
All’ Amministratore delegato ATAC
       Ing. Manuel Fantasia

Oggetto: Tratta servizio pubblico Fonte Nuova – Roma , 16 Novembre

Dalle 18.30 alle 19.30, tutto in tilt di nuovo!
Come cittadino di Fonte Nuova e per i molti che transumano con me per/da Roma, mi appello a Voi .
Come possiamo definire il trasporto pubblico da Fonte Nuova?
“Efficiente” o “pessimo” ? Cosa direbbero i cittadini di Fonte Nuova? Cosa ne pensa il nostro Presidente della Regione? Cosa ne pensa l’Amministratore Delegato dell’ATAC?
Non è una disquisizione da poco.
Sul sito della Regione Lazio il 04/10/ 2016 scorso il Presidente Zingaretti con squilli di trombe elogiava il COTRAL “dopo tre anni abbiamo tutte le aziende regionali con i conti in ordine, finalmente c’è un sistema efficiente moderno, compatibile che sta dando, come in questo caso dei servizi ai cittadini migliori”.
Cosa dicono gli utenti che prendono l’autobus COTRAL nella tratta Fonte Nuova – Roma Tiburtina via Nomentana tutti i giorni? E del bus ATAC  337 ?
Pessimi, inefficienti, indecenti, scandalosi, pericolosi, inaffidabili, tralascio gli altri epiteti (nel senso di insulti) compresi quelli in ogni lingua del mondo.
Colpa del traffico?
Non crediamo. La “legge empirica del caso” ossia la regolarità con cui si ripresenta il traffico autoveicolare pendolare, tanto che potremo mettere i segni sulla strada dove inizia la fila la mattina e la sera, rendono di fatto “prevedibili” le corse dei bus.
Le corse sono invece non regolari, sono annullate o orari che cambiano senza preavviso: sono sistematicamente imprevedibili. Un giorno le corse ci sono e l’altro no (fin dai capolinea). Un giorno i bus sono vuoti ed il giorno dopo sono pieni ed inaccessibili.
Ed i nostri ragazzi? Con i poli scolastici solo a Roma e Monterotondo e nessun servizio nel Comune per i giovani, la mattina alle 6,20. li troviamo già sul marciapiede (tutti senza pensiline). Centinaia di ragazzi ad aspettare i bus del COTRAL o dell’ATAC per andare a scuola. Un’ora e mezzo per fare 9 km per arrivare a Roma. Mezzora per arrivare a Monterotondo, se riescono a salire! 
Ed i nostri anziani?. Quanti “nonni” sui mezzi con tutte e due le mani attaccate al reggimano, affondati nella calca.
Ed i lavoratori? Stanchi ancor prima di iniziare a lavorare.
Ed i nostri disabili? Niente!
Ed i vostri autisti? Degli stoici.
I controllori? Solo negli orari di scarso afflusso e di rado.
Ed i nostri rappresentanti politici? Il Sindaco? Chi li ha mai visti? Chi li ha mai sentiti in merito?
Ecco quindi che si ricorrere all’antieconomico, inquinante, stressante“vecchia” auto per andare a lavorare.
Alla faccia degli intenti della Conferenza mondiale di Marrakech sul clima per limitare i danni, derivanti dai cambianti climatici che stiamo provocando. Come possiamo essere convincenti con i cittadini a cambiare modello se non investiamo sui fondamentali?
Dott. Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, scenda una volta tra noi pendolari. Non si faccia imbrogliare. La realtà è diversa da quella che Le fanno vedere con le statistiche (che servono solo per i premi per i suoi dirigenti). Faccia fare i sondaggi direttamente con noi utenti.
Ing. Fantasia, quale nuovo amministratore unico dell’ATAC, non usi solo la “fantasia creativa” studiata nei master della Bocconi per risanare la sua azienda. Le persone alle fermate sono facili da vedere.
Voglio essere propositivo: per il nostro “caso” (Fonte Nuova- 34.000 abitanti circa, di cui la maggior parte pendolari verso Roma, insieme agli amici di Colle Verde di Guidonia),  sentitevi tra di voi !  Le due tratte ATAC e COTRAL sulla strada Nomentana si sovrappongono e si inseguono a vista.  Controllate l’effettivo carico d’utenza nei vari orari/periodi e i transiti dei mezzi. Mettete le paline informative attive o quanto meno la tracciatura on line degli automezzi (almeno sappiamo se girano). La qualità del servizio fatela valutare agli utenti (on line). Valuti (COTRAL) una seconda direttrice Fonte Nuova- Monterotondo/stazione FS , anche come eventuale alternativa al blocco – frequente – della via Nomentana . Prendete uno dei vostri bus, come ha fatto la  Sindaca Raggi, venite dalle nostre parti (alle 6.00 del mattino da Fonte Nuova e alle 17.00 da Roma).
Da parte nostra, se alle prossime elezioni andremo al Governo con il M5S, tra le priorità faremo subito il Piano Urbano del Traffico e il Piano della Mobilità Sostenibile a favore dei nostri concittadini (Mozione COTRAL M5s bocciata in un consiglio comunale dalla giunta Cannella, ora dimessasi – Ndr). 
Sinergia! Fate squadra!
Fateci sognare e soprattutto, invece di farci “transumare”, fateci viaggiare almeno come cittadini di “serie B” (per quelli di serie A. vedi Copenhagen, Parigi, Zurigo ).  Chiediamo troppo come utenti paganti?”
L’abbonato annuale Giorgio Biondi
(tessera n° SCS1ER04648673)

Questa la lettera testimonianza diretta di uno dei tanti pendolari da Roma verso Fonte Nuova, e viceversa. Mozioni, istanze ed interpellanze sono state presentate da tutti i Comuni del nordest romano, dove sono presenti consiglieri comunali M5S; messa in sicurezza delle vetture Cotral, adeguamento orari e corse adeguate alle reali necessità del nostro territorio.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna