Cos'è la Permacultura e quali sono i suoi principi

Gli inventori di questa particolarissima disciplina sono lo scienziato naturalista Bill Mollison e l’agronomo David Holmgren.

Il principio fondamentale della permacultura consiste nella convinzione che applicando in maniera etica e responsabile i metodi ecologici nei sistemi produttivi agricoli, si possa ricreare quell’equilibrio perfetto tra uomo e natura indispensabile alla vita stessa. In altre parole, la permacultura punta a dimostrare che la sopravvivenza umana è strettamente legata ad un tipo di agricoltura in grado di durare nel tempo, con un impatto ambientale quasi prossimo allo zero.

Una teoria che può essere applicata a piccole o grandi realtà agricole, a cominciare dal balcone di casa o dall’orto domestico, per finire alle grandi aree naturali, agli insediamenti rurali, ai centri urbani ed ai villaggi.

La teoria sviluppata da Mollison e Holmgren si è sempre basata sulla coltivazione consociata di alberi perenni, arbusti, erbacee, funghi e tuberi. Ma dal momento che l’autosufficienza alimentare non può essere garantita senza l’accesso alla terra, ben presto i due scienziati iniziarono ad occuparsi anche di strategie legate all’acquisizione delle terre, strutture contrattuali e di autofinanziamento.

È in questo modo che la permacultura è diventata a tutti gli effetti un sistema umano globale.

Sono molte le accademie nate in tutta Europa per applicare e sviluppare i principi della permacultura; tra esse, la più importante si trova in Inghilterra e conta oltre 900 membri.

I principi base della permacultura sono fondamentalmente tre:

  • Care for the earth ( cura della terra)
  • Care for the people ( cura delle persone )
  • Return of surplus ( restituzione al sistema del surplus)

Significano che la terra non è a disposizione dell’uomo in un contesto di risorse infinite e che il suo utilizzo deve essere responsabile e improntato al riciclo. Ma anche l’accesso alla stessa deve essere garantito a tutti e non a pochi eletti.Come si può vedere, sono principi che abbracciano diversi campi, che devono essere progettati armoniosamente e con standard etici ferrei.

Obiettivo fondamentale della permacultura, dunque, è la gestione etica della terra, nonché la conciliazione fra l’ambiente naturale e quello antropizzato.

Una chimera? Forse, ma l’idea di ‘imitare’ la natura per ricreare quei meccanismi produttivi capaci di coprire le esigenze alimentari umane non sembra poi così utopistica, e noi del Movimento 5 Stelle da sempre cerchiamo di promulgare una civiltà ecosostenibile.

Ne parleremo insieme il 29 e il 30 Settembre in Piazza Padre Pio a Fonte Nuova durante la IV° Festa delle Stelle.

Vi aspettiamo

PERMACULTURA, PROGETTARE SISTEMI SOSTENIBILI - Youtube

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Condivi nei Social

FacebookTwitterLinkedinRSS FeedPinterest

bottone programma

Eventi e Incontri

Banner Youtube

Banner Meetup

Banner Rosseau